8-21 Ottobre 1992

—————————————————- 

Giovedì 8 Ottobre 1992

Romani 9:30-33

 

Israele e la giustizia che si ottiene per fede
Ro 10:3, 16-21; 1P 2:6-10
30 Che diremo dunque? Diremo che degli stranieri, i quali non ricercavano la giustizia, hanno conseguito la giustizia, però la giustizia che deriva dalla fede; 31 mentre Israele, che ricercava una legge di giustizia, non ha raggiunto questa legge. 32 Perché? Perché l’ha ricercata non per fede ma per opere. Essi hanno urtato nella pietra d’inciampo, 33 come è scritto:
«Ecco, io metto in Sion un sasso d’inciampo
e una pietra di scandalo;
ma chi crede in lui non sarà deluso
».

Signore mio sai di ciò che abbiamo bisogno(lavoro,amore,salute,pace nella fede) ti chiedo ancora una volta che ciò avvenga al più presto, perchè il male non abbia a prevalere,essendo ancora troppo giovani nella fede per resistere ancora alle difficoltà.Ascoltaci così possiamo avere le opportunità e le capacità di servirti al meglio,perchè non vogliamo perderti

-tuo Roberto (anche per Tina)-

Sabato 10 Ottobre 1992

Levitico 18:4-22

4 Metterete in pratica le mie prescrizioni e osserverete le mie leggi, per conformarvi a esse. Io sono il SIGNORE vostro Dio. 5 Osserverete le mie leggi e le mie prescrizioni, per mezzo delle quali chiunque le metterà in pratica vivrà. Io sono il SIGNORE.
6 Nessuno si avvicinerà a una sua parente carnale per avere rapporti sessuali con lei. Io sono il SIGNORE.
7 Non disonorerai tuo padre, avendo rapporti sessuali con tua madre: è tua madre; non scoprirai la sua nudità.
8 Non scoprirai la nudità della moglie di tuo padre: disonoreresti tuo padre.
9 Non scoprirai la nudità di tua sorella, figlia di tuo padre e figlia di tua madre, sia essa nata in casa o nata fuori.
10 Non scoprirai la nudità della figlia di tuo figlio o della figlia di tua figlia, poiché disonoreresti te stesso.
11 Non scoprirai la nudità della figlia della donna di tuo padre, generata da tuo padre: è tua sorella.
12 Non scoprirai la nudità della sorella di tuo padre; è parente stretta di tuo padre.
13 Non scoprirai la nudità della sorella di tua madre, perché è parente stretta di tua madre.
14 Non scoprirai la nudità del fratello di tuo padre, né di sua moglie: è tua zia.
15 Non scoprirai la nudità di tua nuora: è la moglie di tuo figlio; non scoprirai la sua nudità.
16 Non scoprirai la nudità della moglie di tuo fratello: è la nudità di tuo fratello.
17 Non scoprirai la nudità di una donna e di sua figlia; non prenderai la figlia di suo figlio, né la figlia di sua figlia per scoprirne la nudità: sono parenti stretti: è un delitto.
18 Non prenderai la sorella di tua moglie per farne una rivale, scoprendo la sua nudità insieme con quella di tua moglie, mentre questa è in vita.
19 Non ti avvicinerai a una donna per scoprire la sua nudità mentre è impura a causa delle sue mestruazioni.
20 Non avrai relazioni carnali con la moglie del tuo prossimo per contaminarti con lei.
21 Non darai i tuoi figli perché vengano offerti a Moloc; e non profanerai il nome del tuo Dio. Io sono il SIGNORE.
22 Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.

Signore mio ti ringrazio perchè stai provvedendo ai bisogni materiali,ma fammeli meritare con il lavoro delle mie mani e l’amore mio e di Tina;ti prego falla tornare a me completamente al più presto,mi manca troppo sanala di tutto,grazie mio Signore

-tuo Roberto-

Domenica 11 Ottobre 1992

Chiesa Cristiana Evangelica di Forlì:Scuola Domenicale ore 9-Culto ore 10 con messaggio della Parola su

Efesini 2:4-10

4 Ma Dio, che è ricco in misericordia, per il grande amore con cui ci ha amati, 5 anche quando eravamo morti nei peccati, ci ha vivificati con Cristo (è per grazia che siete stati salvati), 6 e ci ha risuscitati con lui e con lui ci ha fatti sedere nel cielo in Cristo Gesù, 7 per mostrare nei tempi futuri l’immensa ricchezza della sua grazia, mediante la bontà che egli ha avuta per noi in Cristo Gesù.
8 Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. 9 Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti; 10 infatti siamo opera sua, essendo stati creati in Cristo Gesù per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinché le pratichiamo.

Signore dammi al più presto un lavoro perchè voglio riconquistare Tina a me,per farla tornare nella via stretta e farla abbandonare la via larga che pratica ora con la relazione ambigua che ha (che mi sta distruggendo)nonostante sia sposata a me,aiutala a ritornare nelle mie braccia senza altre tentazioni e senza che io debba commettere sciocchezze per riaverla completamente a me e a te mio Signore,ti supplico aiutami ad aiutarla

-tuo Roberto-

Lunedì 12 Ottobre 1992

1 Pietro 3:18-22

 

L’esempio di Cristo nelle sue afflizioni
1P 2:21-24 (Eb 11:7; Ro 6:3-4; 10:9-10)
18 Anche Cristo ha sofferto una volta per i peccati, lui giusto per gli ingiusti, per condurci a Dio. Fu messo a morte quanto alla carne, ma reso vivente quanto allo spirito. 19 E in esso andò anche a predicare agli spiriti trattenuti in carcere, 20 che una volta furono ribelli, quando la pazienza di Dio aspettava, al tempo di Noè, mentre si preparava l’arca, nella quale poche anime, cioè otto, furono salvate attraverso l’acqua. 21 Quest’acqua era figura del battesimo (che non è eliminazione di sporcizia dal corpo, ma la richiesta di una buona coscienza verso Dio). Esso ora salva anche voi, mediante la risurrezione di Gesù Cristo, 22 che, asceso al cielo, sta alla destra di Dio, dove angeli, principati e potenze gli sono sottoposti.

Signore oggi vorrei pregare per tutti i miei famigliari sia carnali che acquisiti,perchè trovino la strada giusta che portano a te mio Dio;altrettanto vorrei pregare per tutti i fratelli credenti conosciuti o meno,perchè non vengano intaccati nella loro fede da tutte le difficoltà di questa vita terrena,ma aiutali nel bisogno perchè possano con la loro testimonianza conquistare nuove vite alla salvezza per fede in te Dio mio

-tuo Roberto-

Martedì 13 Ottobre 1992

Proverbi 16:16-22

16 L’acquisto della saggezza è migliore di quello dell’oro,
l’acquisto dell’intelligenza preferibile a quello dell’argento!
17 La strada maestra dell’uomo retto è evitare il male;
chi bada alla sua via preserva sé stesso.
18 La superbia precede la rovina,
e lo spirito altero precede la caduta.
19 È meglio essere umili con i poveri
che spartire la preda con i superbi.
20 Chi presta attenzione alla parola se ne troverà bene,
e beato colui che confida nel SIGNORE!
21 Il saggio di cuore è chiamato intelligente,
e la dolcezza delle labbra aumenta il sapere.
22 Il senno, per chi lo possiede, è fonte di vita,
ma la stoltezza è il castigo degli stolti

Signore,Dio mio aiutaci nelle cose terrene che ci stanno affligendo ora,con difficoltà e crisi che vogliamo superare al più presto;cosicchè con la ritrovata serenità possiamo avere una vita maggiormente santa e votata a te mio Signore e stare lontano dal male.Ti prego aiutaci Dio mio,salvaci dalla nostre debolezze.

-tuo Roberto con Tina-

Mercoledì 14 Ottobre 1992

Signore aiutaci a fare le giuste scelte per creare i presupposti di un futuro più pacifico e sereno,senza tutte le difficoltà finanziare che creano solo discordie e incomprensioni.Quindi illuminami e dacci una maggiore fede per essere pronti ad affrontare tutto senza uscire dalla via giusta per un cristiano

-tuo Roberto-

Salmo 43

Sl 42
1 Fammi giustizia, o Dio, difendi la mia causa contro gente malvagia;
liberami dall’uomo falso e malvagio.
2 Tu sei il Dio che mi dà forza;
perché mi hai abbandonato?
Perché devo andare vestito a lutto per l’oppressione del nemico?
3 Manda la tua luce e la tua verità,
perché mi guidino,
mi conducano al tuo santo monte e alle tue dimore.
4 Allora mi avvicinerò all’altare di Dio,
al Dio della mia gioia e della mia esultanza;
e ti celebrerò con la cetra, o Dio,
Dio mio!
5 Perché ti abbatti, anima mia?
Perché ti agiti in me?
Spera in Dio, perché lo celebrerò ancora;
egli è il mio salvatore e il mio Dio.

Giovedì 15 Ottobre 1992

Giacomo 4:1-12

L’amicizia del mondo è inimicizia verso Dio
Gm 3:14-16 (Sl 66:18; 1Ti 2:8) 1Gv 2:15-17 (1P 5:5-9; Lu 18:13-14) Le 19:16
1 Da dove vengono le guerre e le contese tra di voi? Non derivano forse dalle passioni che si agitano nelle vostre membra? 2 Voi bramate e non avete; voi uccidete e invidiate e non potete ottenere; voi litigate e fate la guerra; non avete, perché non domandate; 3 domandate e non ricevete, perché domandate male per spendere nei vostri piaceri.
4 O gente adultera, non sapete che l’amicizia del mondo è inimicizia verso Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio. 5 Oppure pensate che la Scrittura dichiari invano che: «Lo Spirito che egli ha fatto abitare in noi ci brama fino alla gelosia»? 6 Anzi, egli ci accorda una grazia maggiore; perciò la Scrittura dice:
«Dio resiste ai superbi
e dà grazia agli umili
».
7 Sottomettetevi dunque a Dio; ma resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi. 8 Avvicinatevi a Dio, ed egli si avvicinerà a voi. Pulite le vostre mani, o peccatori; e purificate i vostri cuori, o doppi d’animo! 9 Siate afflitti, fate cordoglio e piangete! Sia il vostro riso convertito in lutto, e la vostra allegria in tristezza! 10 Umiliatevi davanti al Signore, ed egli v’innalzerà.
11 Non sparlate gli uni degli altri, fratelli. Chi dice male del fratello, o chi giudica il fratello, parla male della legge e giudica la legge. Ora, se tu giudichi la legge, non sei uno che la mette in pratica, ma un giudice. 12 Uno soltanto è legislatore e giudice, colui che può salvare e perdere; ma tu chi sei, che giudichi il tuo prossimo?

Signore fa’ che al più presto venga il lavoro, come a me a tutti coloro che hanno necessità urgenti.Aiuta la Tina e me a sconfiggere tutte le paure e i dubbi facendoci crescere nella fede e nell’amore reciproco.Illumina le ragazze (Audina,Raffaella) perchè siano più vicine a te e non si facciano trascinare nei peccati del mondo.Ti prego Dio mio Salvaci

-tuo Roberto-

Venerdì 16 Ottobre 1992

Grazie Signore,perchè hai provveduto al lavoro attuale e perchè hai permesso che seminassi per il lavoro futuro,fa’ che sia degno di ciò e faccia il mio dovere.Grazie Dio mio,fa’ che saremo tali da meritare almeno in parte la salvezza.

-tuo Roberto-

Proverbi 12:24-28

24 La mano dei diligenti dominerà,
ma la pigra sarà tributaria.
25 La sofferenza del cuore abbatte l’uomo,
ma la parola buona lo rallegra.
26 Il giusto indica la strada al suo compagno,
ma la via degli empi li fa smarrire.
27 Il pigro non arrostisce la sua selvaggina,
ma l’operosità è per l’uomo un tesoro prezioso.
28 Nel sentiero della giustizia sta la vita,
e nella via che essa traccia non c’è morte.

Sabato 17 Ottobre 1992

Luca 9:1-6

La missione dei dodici apostoli
=(Mt 10; Mr 6:7-13) Lu 6:12-16; 10:1-16
1 Gesù, convocati i dodici, diede loro l’autorità su tutti i demòni e il potere di guarire le malattie. 2 Li mandò ad annunziare il regno di Dio e a guarire i malati. 3 E disse loro: «Non prendete nulla per il viaggio: né bastone, né sacca, né pane, né denaro, e non abbiate tunica di ricambio. 4 In qualunque casa entrerete, in quella rimanete e da quella ripartite. 5 Quanto a quelli che non vi riceveranno, uscendo dalla loro città, scotete la polvere dai vostri piedi, in testimonianza contro di loro». 6 Ed essi, partiti, andavano di villaggio in villaggio, evangelizzando e operando guarigioni dappertutto.

Signore mio facci crescere in te perchè le nostre preghiere non vengano fatte egoistamente solo per noi stessi,ma come ci insegni tu esse devono fatte per il bene comune di tutti i credenti  e di quelli col cuore puro o inquieto che possono essere conquistati dalla tua parola.Ringraziandoti di avere  dato in pegno la vita di tuo figlio Gesù Cristo per la salvezza dai nostri peccati che possiamo ottenere mediante la fede nelle tue promesse

-tuo Roberto-

Domenica 18 Ottobre 1992

Signore mio ti prego perdona Tina come io ho già fatto per il male che mi sta facendo nello Spirito e nella carne,aiutala a pentirsi e falla tornare a me e a te Dio mio,nel modo che vorrai tu,ma fa’ presto Signore mio,perchè le nostre debolezze di peccatori ci stanno uccidendo,santificaci e dacci la forza mediante l’amore di Gesù,perchè nella nostra vita venga sempre per primo la ricerca di te Cristo mio,lasciando le cose terrene in secondo ordine.Ti prego salvaci Dio mio

-tuo Roberto-

Culto Domenicale chiesa evangelica di Forlì con messaggio della Parola di Matteo Taronna (pastore della chiesa evangelica di Colle del Tronto-Ascoli Piceno) su “La salvezza del peccato mediante Cristo”con brani tratti dalla “Lettera ai Romani”

Romani 8:1-4

La liberazione per opera dello Spirito Santo
(Ga 3:13-14; Ro 6:22-23) Ga 5:16-25; 6:8
1 Non c’è dunque più nessuna condanna per quelli che sono in Cristo Gesù, 2 perché la legge dello Spirito della vita in Cristo Gesù mi ha liberato dalla legge del peccato e della morte. 3 Infatti, ciò che era impossibile alla legge, perché la carne la rendeva impotente, Dio lo ha fatto; mandando il proprio Figlio in carne simile a carne di peccato e, a motivo del peccato, ha condannato il peccato nella carne, 4 affinché il comandamento della legge fosse adempiuto in noi, che camminiamo non secondo la carne, ma secondo lo Spirito.

Romani 6:23

perché il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.

Romani 3:9-12

 

Universalità del peccato
(Ec 7:20; Gb 15:14-16; Ge 6:5, 11-12; Sl 14:1-3) Ga 3:22
9 Che dire dunque? Noi siamo forse superiori? No affatto! Perché abbiamo già dimostrato che tutti, Giudei e Greci, sono sottoposti al peccato, 10 com’è scritto:
«
Non c’è nessun giusto,
neppure uno.
11
Non c’è nessuno che capisca,
non c’è nessuno che cerchi Dio.
12
Tutti si sono sviati, tutti quanti si sono corrotti.
Non c’è nessuno che pratichi la bontà,
no, neppure uno».

Romani 3:23

tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio –

Romani 3:27-28

27 Dov’è dunque il vanto? Esso è escluso. Per quale legge? Delle opere? No, ma per la legge della fede; 28 poiché riteniamo che l’uomo è giustificato mediante la fede senza le opere della legge.

Romani 4:7-8

7 «Beati quelli le cui iniquità sono perdonate
e i cui peccati sono coperti.
8 Beato l’uomo al quale il Signore non addebita affatto il peccato».

Romani 4:25

il quale è stato dato a causa delle nostre offese ed è stato risuscitato per la nostra giustificazione.

Romani 5:19

Infatti, come per la disubbidienza di un solo uomo i molti sono stati resi peccatori, così anche per l’ubbidienza di uno solo, i molti saranno costituiti giusti.

Romani 7:12

Così la legge è santa, e il comandamento è santo, giusto e buono.

Romani 7:14

 

La legge del peccato
Ga 5:16-25; Ro 8:1-4
Sappiamo infatti che la legge è spirituale; ma io sono carnale, venduto schiavo al peccato.

Romani 7:16-17

16 Ora, se faccio quello che non voglio, ammetto che la legge è buona; 17 allora non sono più io che lo faccio, ma è il peccato che abita in me.

 

Martedì 20 Ottobre 1992

Filippesi 4:4-9

 

1Te 5:16; Mt 11:29 (1P 5:7; Cl 4:2) Gm 3:17-18
4 Rallegratevi sempre nel Signore. Ripeto: rallegratevi.
5 La vostra mansuetudine sia nota a tutti gli uomini. Il Signore è vicino. 6 Non angustiatevi di nulla, ma in ogni cosa fate conoscere le vostre richieste a Dio in preghiere e suppliche, accompagnate da ringraziamenti. 7 E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù.
8 Quindi, fratelli, tutte le cose vere, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui è qualche virtù e qualche lode, siano oggetto dei vostri pensieri. 9 Le cose che avete imparate, ricevute, udite da me e viste in me, fatele; e il Dio della pace sarà con voi.

Dio mio ti ringrazio perchè oggi mi hai fatto conoscere queste parole utili in questo momento.Signore ti chiedo aiutaci tutti quanti in questa mia famiglia affinchè torni la pace e la serenità dopo le tempeste causate da incomprensioni e mancanza di dialogo,dovuto al poco tempo che per vari motivi ognuno di noi dedica agli altri membri della famiglia,quindi illuminaci di sapienza,di mansuetudine e maggiormente io e Tina che come adulti credenti siamo i maggiori colpevoli e responsabili di questa situazione; quindi facci perdere il nostro orgoglio terreno e aiutaci maggiormente a conoscere la tua parola e a mettere in pratica la legge divina (Ama il tuo Dio sopra ogni cosa e ama il tuo prossimo come te stesso )per essere degni servitori in Cristo perchè non è con le liti e le inutili discussioni che si è degni di essere salvati e santi davanti a te mio Dio,perchè solo con la Pace e la Serenità dei giusti possiamo essere una vera famiglia cristiana che testimoni di te con efficacia.

-tuoi Roberto,Tina,Audina e spero Raffaella-

Mercoledì 21 Ottobre 1992

Fa’ Signore che quello che ha fatto Tina stamattina: “perchè ha tentato di togliersi la vita” non accada mai più  come che le figlie non scappino più da casa;quindi fortificaci e aprici gli uni con gli altri perchè non debba succedere l’irreparabile,specialmente io e Tina che dovremo ancora crescere moltissimo come credenti per meritare la salvezza ed essere d’esempio agli altri.Scusami  se prego per una cosa personale ma è troppo grave quello che poteva succedere per non chiederti un aiuto immediato.Grazie per avere risparmiato  e salvato la vita alla Tina in modo che possa tornare un po’ di Pace in famiglia fra tutti noi

-Sempre tuo Roberto-

2Timoteo 2:1-13

Il soldato fedele di Gesù Cristo
1Co 9:24-27 (2Ti 3:10-12; 4:5-8; Ap 2:10; Mt 10:32-33)
1 Tu dunque, figlio mio, fortìficati nella grazia che è in Cristo Gesù, 2 e le cose che hai udite da me in presenza di molti testimoni, affidale a uomini fedeli, che siano capaci di insegnarle anche ad altri. 3 Sopporta anche tu le sofferenze, come un buon soldato di Cristo Gesù. 4 Uno che va alla guerra non s’immischia in faccende della vita civile, se vuol piacere a colui che lo ha arruolato. 5 Allo stesso modo quando uno lotta come atleta non riceve la corona, se non ha lottato secondo le regole. 6 Il lavoratore che fatica dev’essere il primo ad avere la sua parte dei frutti. 7 Considera quel che dico, perché il Signore ti darà intelligenza in ogni cosa.
8 Ricòrdati di Gesù Cristo, risorto dai morti, della stirpe di Davide, secondo il mio vangelo, 9 per il quale io soffro fino ad essere incatenato come un malfattore; ma la parola di Dio non è incatenata. 10 Ecco perché sopporto ogni cosa per amor degli eletti, affinché anch’essi conseguano la salvezza che è in Cristo Gesù, insieme alla gloria eterna. 11 Certa è quest’affermazione: se siamo morti con lui, con lui anche vivremo; 12 se abbiamo costanza, con lui anche regneremo; 13 se lo rinnegheremo anch’egli ci rinnegherà; se siamo infedeli, egli rimane fedele, perché non può rinnegare sé stesso.

2Timoteo 3:1-17

Corruzione estrema degli ultimi tempi
(2P 2:1-22; Gd 3, ecc.; Tt 1:10-16)
1 Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; 2 perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, 3 insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, 4 traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, 5 aventi l’apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza. Anche da costoro allontànati! 6 Poiché nel numero di costoro ci sono quelli che si insinuano nelle case e circuiscono donnette cariche di peccati, agitate da varie passioni, 7 le quali cercano sempre d’imparare e non possono mai giungere alla conoscenza della verità. 8 E come Iannè e Iambrè si opposero a Mosè, così anche costoro si oppongono alla verità: uomini dalla mente corrotta, che non hanno dato buona prova quanto alla fede. 9 Ma non andranno più oltre, perché la loro stoltezza sarà manifesta a tutti, come fu quella di quegli uomini.

Esortazioni varie rivolte a Timoteo
2Co 6:3-10 (At 13:50; 14:1-22) 2Ti 1:13; 2P 1:19-21
10 Tu invece hai seguito da vicino il mio insegnamento, la mia condotta, i miei propositi, la mia fede, la mia pazienza, il mio amore, la mia costanza, 11 le mie persecuzioni, le mie sofferenze, quello che mi accadde ad Antiochia, a Iconio e a Listra. Sai quali persecuzioni ho sopportate; e il Signore mi ha liberato da tutte. 12 Del resto, tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati. 13 Ma gli uomini malvagi e gli impostori andranno di male in peggio, ingannando gli altri ed essendo ingannati.
14 Tu, invece, persevera nelle cose che hai imparate e di cui hai acquistato la certezza, sapendo da chi le hai imparate, 15 e che fin da bambino hai avuto conoscenza delle sacre Scritture, le quali possono darti la sapienza che conduce alla salvezza mediante la fede in Cristo Gesù. 16 Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, 17 perché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.

————————————————————————————————————————-
 

8-21 Ottobre 1992ultima modifica: 2008-02-13T20:20:00+01:00da barnabamadavide
Reposta per primo quest’articolo