“Viaggio con un angelo” (21/23-09-1995)

 “Viaggio con un angelo” (21/23-09-1995)

Scott Alan.jpgTrascrizione Web del diario che ho scritto dal 1992 al 2002 di vita e soprattutto di un rapporto personale fra me Roberto Barnabè con il mio Signore e Salvatore Cristo Gesù

Nato a Faenza19(23) aprile 1956-nato di nuovo 16 marzo 1990-battesimo 26 maggio 1990”

Per comprendere il contesto del diario potete guardare la mia biografia in http://it.geocities.com/barnyroby/biografia.html

 

ANNO 1995-21/23 Settembre

Viaggio con un angelo

Carissimi oggi voglio pubblicare tre pagine del diario non in ordine cronologico perché ho trovato un album di foto di un incontro e uno strano viaggio (durato quasi tutta la notte) fatto con una signorina di nome Stefania che ho riportato a casa (Riccione) dopo un concerto cristiano in piazza Saffi a Forlì di Scott Alan (Sandro Hansen missionario di Team allora responsabile della comunità evangelica di Faenza) del 22 Settembre 1995 e ho notato che nel diario il giorno precedente mi sono deciso di separarmi da mia moglie e ho visto in questi due momenti un qualcosa di più di circostanze occasionale per cui pubblicherò queste due pagine del mio diario,un piccolo commento odierno(novembre 2008) e il collegamento al fotoblog gemello in cui troverete le foto presenti nell’album di cui vi ho parlato in precedenza.

 

 

Giovedì 21 Settembre 1995

Signore oggi ho preso una decisione molto sofferta e triste dopo un lungo periodo di travaglio e crisi ,ho deciso di separarmi (su supporto e consiglio di Steve il mio pastore) da mia moglie Tina per dare una svolta importante alla mia vita e al mio cammino cristiano;ciò dovrebbe essere la chiave perché ritrovi serenità e tranquillità (anche nel riuscire a perdonarla sinceramente per la sua caduta dal patto coniugale) ,e ciò spero aiuti anche Tina a ritrovare una fede forte e viva in te mio Signore e Salvatore.Ti prego Gesù mio,anzi ti supplico in questo momento che sarò in solitudine di aiutarmi a ritrovare affetti e amore (se è la cosa migliore secondo la tua maestà nella mia vita) perché tu solo sei in potere di fare questo e coprire le mie reali necessità.Ti ha pregato nel nome di tuo figlio Cristo Gesù il tuo umile figlio Roberto

 

 

Matteo 19:6 Così non sono più due, ma una sola carne; quello dunque che Dio ha unito, l’uomo non lo separi».

Matteo 19:7 Essi gli dissero: «Perché dunque Mosè comandò di scriverle un atto di ripudio e di mandarla via

Matteo 19:8 Gesù disse loro: «Fu per la durezza dei vostri cuori che Mosè vi permise di mandar via le vostre mogli; ma da principio non era così.

Matteo 19:9 Ma io vi dico che chiunque manda via sua moglie, quando non sia per motivo di fornicazione, e ne sposa un’altra, commette adulterio».

 

Venerdì 22 Settembre 1995

 

Signore chi è questa Stefania (28 anni signorina di Riccione Terme,scappata da casa con forti e frequenti perdite vaginali,HIV +, forte esaurimento nervoso e intossicazione da medicinali ) Perché mi hai fatto conoscere la sua tristissima storia tramite la conoscenza fatta in un concerto cristiano? Perché dopo un viaggio notturno di diverse ore nelle strade di Rimini dove ho acconsentito a ogni suo sano desiderio, non mi hai permesso di aiutarla perché lei è voluto scendere dopo avermi confessato la sua sieropositività ed è sparita all’orrizonte come mi era apparsa a Forlì chiedendomi di portarla a casa dal concerto non avendo mezzi e finanze sufficienti per farlo direttamente? Ti supplico Signore fammela aiutare perché mi sento in colpa per la mia impotenza ,fammela ritrovare perché ho perché ho tanta paura per la sua vita tristissima di chi sente un appestata.Aiutala a trovarti Signore mio perché ha tantissimo bisogno di te e io di lei per sentirmi di nuovo utile e importante a qualcuno in questo momento in cui sto allontanandomi dalla persona che amo e amerò per sempre a dispetto delle convenzioni e dai pareri delle persone a me care.Sono stato per lei il Buon Samaritano o un imitatore di Cristo come è manifesto nei vangeli?Solo Dio lo sa.

 

Gesù guarisce una donna :

 

Luca 8:40 Al suo ritorno, Gesù fu accolto dalla folla, perché tutti lo stavano aspettando.

 

Luca 8:41 Ecco venire un uomo, di nome Iairo, che era capo della sinagoga; e, gettatosi ai piedi di Gesù, lo pregava di entrare in casa sua,

Luca 8:42 perché aveva una figlia unica di circa dodici anni, che stava per morire. Or mentre Gesù vi andava, la folla faceva ressa intorno a lui.

 

Luca 8:43 Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni [e aveva speso tutti i suoi beni con i medici] senza poter essere guarita da nessuno,

Luca 8:44 si avvicinò di dietro e gli toccò il lembo della veste; e in quell’istante il suo flusso ristagnò.

Luca 8:45 E Gesù domandò: «Chi mi ha toccato?» E siccome tutti negavano, Pietro e quelli che erano con lui risposero: «Maestro, la folla ti stringe e ti preme».

Luca 8:46 Ma Gesù replicò: «Qualcuno mi ha toccato, perché ho sentito che una potenza è uscita da me».

Luca 8:47 La donna, vedendo che non era rimasta inosservata, venne tutta tremante e, gettatasi ai suoi piedi, dichiarò, in presenza di tutto il popolo, per quale motivo lo aveva toccato e come era stata guarita in un istante.

Luca 8:48 Ma egli le disse: «Figliola, la tua fede ti ha salvata; va’ in pace».

 

Il buon Samaritano

 

Luca 10:25 Ed ecco, un dottore della legge si alzò per metterlo alla prova, e gli disse: «Maestro, che devo fare per ereditar la vita eterna?»

Luca 10:26 Gesù gli disse: «Nella legge che cosa sta scritto? Come leggi?»

Luca 10:27 Egli rispose: «Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta l’anima tua, con tutta la forza tua, con tutta la mente tua, e il tuo prossimo come te stesso».

Luca 10:28 Gesù gli disse: «Hai risposto esattamente; fa’ questo, e vivrai».

Luca 10:29 Ma egli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è il mio prossimo?»

Luca 10:30 Gesù rispose: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico, e s’imbatté nei briganti che lo spogliarono, lo ferirono e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto.

Luca 10:31 Per caso un sacerdote scendeva per quella stessa strada; e lo vide, ma passò oltre dal lato opposto.

Luca 10:32 Così pure un Levita, giunto in quel luogo, lo vide, ma passò oltre dal lato opposto.

Luca 10:33 Ma un samaritano che era in viaggio, passandogli accanto, lo vide e ne ebbe pietà;

Luca 10:34 avvicinatosi, fasciò le sue piaghe, versandovi sopra olio e vino; poi lo mise sulla propria cavalcatura, lo condusse a una locanda e si prese cura di lui.

Luca 10:35 Il giorno dopo, presi due denari, li diede all’oste e gli disse: “Prenditi cura di lui; e tutto ciò che spenderai di più, te lo rimborserò al mio ritorno”.

Luca 10:36 Quale di questi tre ti pare essere stato il prossimo di colui che s’imbatté nei ladroni?»

Luca 10:37 Quegli rispose: «Colui che gli usò misericordia». Gesù gli disse: «Va’, e fa’ anche tu la stessa cosa».

 

Sabato 23 Settembre 1995

L’incontro di ieri con Stefania è secondo me la prova che tu incidi molto nella mia vita,cosa vuoi farmi capire non lo so però per me con questa esperienza, però è stata una cosa troppo tremenda e crudele per non potere capire maggiormente come la sua sofferenza ed emarginazione nella solitudine della mancanza di fede sia molto più grave della mia separazione. Ti prego Signore mio salva Stefania se è possibile dalla malattia e prima di ogni dalla perdizione eterna se il seme gettato ieri dal fratello Scott e in minima parte da me possa trovare un terreno fertile e portare frutto alla tua gloria.Ti ha pregato nel nome di tuo figlio Cristo Gesù il tuo Roberto.

 

Atti 20:35 In ogni cosa vi ho mostrato che bisogna venire in aiuto ai deboli lavorando così, e ricordarsi delle parole del Signore Gesù, il quale disse egli stesso: “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere”».

Commento Novembre 2008: Perché ho chiamato questa parte del mio diario”Viaggio con un angelo”? Non certamente perché ho avuto una visione mistica o un incontro soppranaturale ma perché di quel giorno ho un ricordo come un qualcosa di irreale o fantastico nella mia percezione (però le foto manifestano che tutto ciò è avvenuto)perché questo avvenimento è nel suo svolgersi assurdo per i miei canoni (oltre che con mia moglie non sono mai uscito da solo con una donna giovane e pur abitando vicino non avevo mai vissuto la Rimini notturna con i suoi eccessi)quasi un sogno con la protagonista assente al mattino al risveglio.Credo che il Signore mi possa avere usato per testimoniare a Stefania (solo Lui lo sa) anche se non ho avuto più notizie di lei(quindi può non essere ancora in vita) ma certamente mi ha fatto comprendere che la mia decisione di separazione è molto meno grave di sofferenze grandissime e pesantissime come quelle testimoniatemi da questa signorina e che tutto ciò non può essere avvenuto per caso.Per vedere le foto di questo viaggio cliccate nei links successivi del fotoblog.Fraterni saluti in Cristo da Barnabè Roberto

http://ioedio.fotoblog.it/archive/2008/11/05/22-settembre-1995-io-fotografato-da-stefania.html

http://ioedio.fotoblog.it/archive/2008/11/05/22-settembre-1995-stefania-fotografata-in-auto-da-me.html

http://ioedio.fotoblog.it/archive/2008/11/05/22-settembre-1995-in-viaggio-per-rimini-1.html

http://ioedio.fotoblog.it/archive/2008/11/05/22-settembre-1995-in-viaggio-per-rimini-2.html

“Viaggio con un angelo” (21/23-09-1995)ultima modifica: 2008-11-05T23:24:00+00:00da barnabamadavide
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento