Primo 1993-1/9 Gennaio

io  e DIO    

1993

Venerdì 1 Gennaio 1993

Genesi 8:20-22

20 Noè costruì un altare al SIGNORE; prese animali puri di ogni specie e uccelli puri di ogni specie e offrì olocausti sull’altare. 21 Il SIGNORE sentì un odore soave; e il SIGNORE disse in cuor suo: «Io non maledirò più la terra a motivo dell’uomo, poiché il cuore dell’uomo concepisce disegni malvagi fin dall’adolescenza; non colpirò più ogni essere vivente come ho fatto. 22 Finché la terra durerà, semina e raccolta, freddo e caldo, estate e inverno, giorno e notte, non cesseranno mai».

Genesi 9:1-5

Noè e i suoi figli
Ge 1:26-29 (Es 21:12-14, 28; Nu 35:18-21, 31-33)
1 Dio benedisse Noè e i suoi figli, e disse loro: «Crescete, moltiplicatevi e riempite la terra. 2 Avranno timore e spavento di voi tutti gli animali della terra e tutti gli uccelli del cielo. Essi sono dati in vostro potere con tutto ciò che striscia sulla terra e con tutti i pesci del mare. 3 Tutto ciò che si muove e ha vita vi servirà di cibo; io vi do tutto questo, come l’erba verde; 4 ma non mangerete carne con la sua vita, cioè con il suo sangue. 5 Certo, io chiederò conto del vostro sangue, del sangue delle vostre vite; ne chiederò conto a ogni animale; chiederò conto della vita dell’uomo alla mano dell’uomo, alla mano di ogni suo fratello.



Signore mio oggi la mia preghiera odierna viene fatta perchè quest’anno sia l’anno giusto per una grossa crescita spirituale e di fede in te Gesù mio,da parte mia,della Tina e di tutte le persone che amiamo;perchè così nella nostra vita trionfino il nome di Dio,regni l’armonia,l’amore e la pace. Ti prego anche per un proficuo anno di tutti i credenti,grazie

-Tuo Roberto-

———————————————————-

Sabato 2 gennaio 1993

Matteo 20:25-28

25 Ma Gesù, chiamatili a sé, disse: «Voi sapete che i prìncipi delle nazioni le signoreggiano e che i grandi le sottomettono al loro dominio. 26 Ma non è così tra di voi: anzi, chiunque vorrà essere grande tra di voi, sarà vostro servitore; 27 e chiunque tra di voi vorrà essere primo, sarà vostro servo; 28 appunto come il Figlio dell’uomo non è venuto per essere servito ma per servire e per dare la sua vita come prezzo di riscatto per molti».



Signore ti prego stasera perchè tu conoscendo la nostra situazione farai ciò che è giusto per la nostra vita terrena e la nostra crescita cristiana nella fede in te Gesù mio,certo della tua giustizia divina ti ringrazio con tutto il cuore

-Tuo Roberto

———————————————————-

Domenica 3 Gennaio 1993

Culto Chiesa Cristiana Evangelica di Forlì

con messaggio della parola di Jim Haglund su  

Matteo 16:13-20

 

Pietro riconosce in Gesù il Cristo
=(Mr 8:27-30; Lu 9:18-21) Gv 6:67-71
13 Poi Gesù, giunto nei dintorni di Cesarea di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «Chi dice la gente che sia il Figlio dell’uomo?» 14 Essi risposero: «Alcuni dicono Giovanni il battista; altri, Elia; altri, Geremia o uno dei profeti». 15 Ed egli disse loro: «E voi, chi dite che io sia?» 16 Simon Pietro rispose: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
17 Gesù, replicando, disse: «Tu sei beato, Simone, figlio di Giona, perché non la carne e il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è nei cieli. 18 E anch’io ti dico: tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia chiesa, e le porte dell’Ades non la potranno vincere. 19 Io ti darò le chiavi del regno dei cieli; tutto ciò che legherai in terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai in terra sarà sciolto nei cieli». 20 Allora ordinò ai suoi discepoli di non dire a nessuno che egli era il Cristo.

Giovanni 10:25

Gesù rispose loro: «Ve l’ho detto, e non lo credete; le opere che faccio nel nome del Padre mio, sono quelle che testimoniano di me;



Signore aiutaci ad essere dei buoni testimoni della tua Parola

-Tuo Roberto_

—————————————————-

Lunedì 4 Gennaio 1993

 

Salmo 128

La famiglia benedetta
Sl 112; 127:3-4
1 Canto dei pellegrinaggi.
Beato chiunque teme il SIGNORE
e cammina nelle sue vie!
2 Allora mangerai della fatica delle tue mani,
sarai felice e prospererai.
3 Tua moglie sarà come vigna fruttifera,
nell’intimità della tua casa;
i tuoi figli come piante d’olivo intorno alla tua tavola.
4 Ecco così sarà benedetto
l’uomo che teme il SIGNORE.
5 Il SIGNORE ti benedica da Sion!
Possa tu vedere la prosperità di Gerusalemme
tutti i giorni della tua vita.
6 Possa tu vedere i figli dei tuoi figli.
Pace sia sopra Israele.


Signore oggi ti ringrazio per tutto ciò che ci hai dato e che ci darai,perchè so che fai sempre quello che è giusto;facci diventare degni della tua generosità per meritarci la vita eterna assieme a te Gesù mio 

-Tuo Roberto-

——————————————— 

Martedì 5 Gennaio 1993

 

Matteo 7:7-11

 

La preghiera e il suo esaudimento
=Lu 11:5-13; 18:1-7
7 «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; 8 perché chiunque chiede riceve; chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa. 9 Qual è l’uomo tra di voi, il quale, se il figlio gli chiede un pane, gli dia una pietra? 10 Oppure se gli chiede un pesce, gli dia un serpente? 11 Se dunque voi, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre vostro, che è nei cieli, darà cose buone a quelli che gliele domandano!



Signore aiutami affinchè riesca al più presto a trovare un lavoro stabile e una tranquillità famigliare invidiabile così possa dedicare più tempo alla conoscenza e diffusione della tua parola

-il tuo servo Roberto-

Mercoledì 6 Gennaio 1993

Giovanni 15:9-17

9 Come il Padre mi ha amato, così anch’io ho amato voi; dimorate nel mio amore. 10 Se osservate i miei comandamenti, dimorerete nel mio amore; come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e dimoro nel suo amore. 11 Vi ho detto queste cose, affinché la mia gioia dimori in voi e la vostra gioia sia completa.

Gv 13:34-35; 1Gv 3:16-19; 4:7-12
12 «Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi. 13 Nessuno ha amore più grande di quello di dar la sua vita per i suoi amici. 14 Voi siete miei amici, se fate le cose che io vi comando. 15 Io non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo signore; ma vi ho chiamati amici, perché vi ho fatto conoscere tutte le cose che ho udite dal Padre mio. 16 Non siete voi che avete scelto me, ma sono io che ho scelto voi, e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; affinché tutto quello che chiederete al Padre, nel mio nome, egli ve lo dia. 17 Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri.



Signore mio in questo momento sono molto triste perchè le cose terrene non vanno molto bene e mi sento emarginato dal resto delle persone di questo mondo,quindi rafforzami nella fede e nella perseveranza alla lettura e conoscenza del tuo verbo Dio mio,cosicchè riesca a superare tutte queste difficoltà nel modo migliore senza uscire dalla via stretta (seguendo la tua legge) rimanendo fedele alla tua volontà,grazie Gesù mio

-Tuo Roberto-

Giovedì 7 Gennaio 1993

Ebrei 12:4-13

 

(Pr 3:11-12; Ap 3:19)(Sl 119:67, 71; 1P 1:6-7)
4 Voi non avete ancora resistito fino al sangue nella lotta contro il peccato, 5 e avete dimenticato l’esortazione rivolta a voi come a figli:
«Figlio mio, non disprezzare la disciplina del Signore,
e non ti perdere d’animo quando sei da lui ripreso;
6 perché il Signore corregge quelli che egli ama,
e punisce tutti coloro che riconosce come figli
».
7 Sopportate queste cose per la vostra correzione. Dio vi tratta come figli; infatti, qual è il figlio che il padre non corregga? 8 Ma se siete esclusi da quella correzione di cui tutti hanno avuto la loro parte, allora siete bastardi e non figli. 9 Inoltre abbiamo avuto per correttori i nostri padri secondo la carne e li abbiamo rispettati; non ci sottometteremo forse molto di più al Padre degli spiriti per avere la vita? 10 Essi infatti ci correggevano per pochi giorni come sembrava loro opportuno; ma egli lo fa per il nostro bene, affinché siamo partecipi della sua santità. 11 È vero che qualunque correzione sul momento non sembra recar gioia, ma tristezza; in seguito tuttavia produce un frutto di pace e di giustizia in coloro che sono stati addestrati per mezzo di essa.

(1P 3:11-12; 1:13-17; Ap 21:27)(Ge 25:29-34; 27:30-38)
12 Perciò, rinfrancate le mani cadenti
e le ginocchia vacillanti;
13 fate sentieri diritti per i vostri passi, affinché quel che è zoppo non esca fuori di strada, ma piuttosto guarisca.



Signore mio stasera ti prego con tutto il cuore perchè aiuti tantissimo la Tina in questo momento di crisi  ad essere più forte di tutte le tentazioni per uscire dal tunnel buio che ha imboccato in modo che col tuo aiuto trovi la via stretta (assieme alla sua famiglia) alla luce del sole senza deviazioni dalla sacra via e che ritorni completamente a me anima e corpo uniti dalla fede comune in te Gesù mio,ti supplico Aiutala

-Tuo Roberto-

———————————————–

Venerdì-Sabato 8-9 Gennao 1993

Salmo 150

Lode suprema a Dio
(Sl 148; Ap 5:13-14) 2Cr 5:12-13
1 Alleluia.
Lodate Dio nel suo santuario,
lodatelo nella distesa dove risplende la sua potenza.
2 Lodatelo per le sue gesta,
lodatelo secondo la sua somma grandezza.
3 Lodatelo con il suono della tromba,
lodatelo con il saltèrio e la cetra.
4 Lodatelo con il timpano e le danze,
lodatelo con gli strumenti a corda e con il flauto.
5 Lodatelo con cembali risonanti,
lodatelo con cembali squillanti.
6 Ogni creatura che respira,
lodi il SIGNORE.
Alleluia.

1Samuele 16,7

Ma il SIGNORE disse a Samuele: «Non badare al suo aspetto né alla sua statura, perché io l’ho scartato; infatti il SIGNORE non bada a ciò che colpisce lo sguardo dell’uomo: l’uomo guarda all’apparenza, ma il SIGNORE guarda al cuore».



Signore questi versetti sono per questi 2 giorni la mia preghiera per te Gesù mio Salvatore misercordioso meraviglioso,grazie

-Tuo Roberto_

-FINE Primo 1993 1/9 Gennaio-

io e DIO

Primo 1993-1/9 Gennaioultima modifica: 2008-05-07T22:10:00+00:00da barnabamadavide
Reposta per primo quest’articolo